Biancaneve e il cacciatore, favola o realtà?

Biancaneve, il cacciatore e la Regina Ravenna sono i protagonisti dell’estate: un libro con il quale sognare sotto l’ombrellone, un film da guardare ad occhi ben aperti e anche qualche gossip sull’attrice protagonista!

Ma torniamo al libro e andiamo a scoprire qualche recensione scritta dai blogger che lo hanno letto.

Su Leggere Fantastico Francy  ci svela il suo pensiero sul ruolo di Ravenna:

In questa rivisitazione, possiamo approfondire aspetti che solitamente non abbiamo mai compreso della regina cattiva. Aspetti che hanno poi portato Ravenna ad essere quella che noi tutti conosciamo. Perfida, senza cuore ed ossessionata dalla ricerca della bellezza eterna.

Su Gocce D’Inchiostro JeanClaude, invece, traccia il carattere del cacciatore:

Il cacciatore, invece, sembra acquistare una sua personalità, e il suo ruolo non è affatto marginale, quanto piuttosto partecipa attivamente allo sviluppo dei vari eventi che si evolvono portando ad una conclusione non “effettiva” del romanzo. Infatti, il finale lascia spazio al sequel che è stato già previsto.

E infine Maila parla del libro sul blog Leggere Sognando:

In conclusione, consiglio la lettura di Biancaneve e il cacciatore a coloro che seguono e apprezzano i rifacimenti delle famose fiabe che tutti conosciamo, ma soprattutto a coloro che desiderano leggere qualcosa di affascinante, al contempo privo di troppe pretese e di estremamente breve. Sono certo che Biancaneve e il cacciatore farà al caso vostro.

Piccola segnalazione per Diario di una Dipendenza dove Mr. Ink ha creato dei segnalibri da poter scaricare: bellissimi!

 

E voi cosa avete fatto l’11 Luglio: siete andati in libreria o al cinema? Raccontatecelo!

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>