Chi è Mara Dyer, dal romanzo alle vostre recensioni

Ricordate quando attendevamo Chi è Mara Dyer? Quante domande, quanti misteri da scoprire!

Ora che lo abbiamo letto e amato proviamo a fare un collage con le vostre opinioni!

Sara di My Caffè Letterario ne era rimasta affascinata fin dalla prima mail:

Questo è il messaggio che ho ricevuto tramite e-mail da un indirizzo che non conoscevo, queste sono le parole che Mondadori ha scelto per stuzzicare la curiosità di noi lettori… con ottimi risultati devo ammettere.

Anche Franci Lettrice Sognatrice ancora non crede ai suoi occhi!

Ho finito di leggere “Chi è Mara Dyer” da qualche giorno,ma ancora tutto ciò che mi verrebbe da dire è: UAO!

Nasreen di Sognando Leggendo coglie il lato dark del romanzo:

Chi è Mara Dyer è un romanzo impalpabile, fatto di inquietanti riflessi negli specchi, traumi da affrontare, calore familiare, primi giorni di scuola, morte e sedute spiritiche.

A Lady Aredhel di L’antro di Aredhel piace l’alone di mistero:

Michelle Hodkin ha saputo con maestria imprigionare il lettore nelle pagine del proprio libro, coinvolgendolo nelle “visioni” di Mara fino a confonderlo, facendogli domandare cosa è reale e cosa non lo è. Tutto il libro è basato su questo gioco del reale-irreale, facendo nascere, dirompente, la voglia di scoprire cosa stia accadendo e soprattutto perchè.

Mockingjay di Bookhaolic and Tea ci parla dello stile:

Ho adorato lo stile narrativo fluido e scorrevole della Hodkin, capace di alternare battute sarcastiche a descrizioni mozzafiato. L’atmosfera un po’ dark di alcune scene, la suspance, i colpi di scena e le frasi ad effetto di sicuro non mancano, e sono inserite alla perfezione nei punti giusti.

Mentre Lenah de Il Mondo racchiuso nei libri è colpita dal protagonista maschile!

E poi c’è Noah che mi piaceva fin da subito. Ma mi ha conquistata a pagina 169. (E, non è facile conquistarmi!)

 

Rowan di Ombre Angeliche attende con trepidazione il secondo volume

Per quel che mi riguarda è stata un’ottima lettura, ricca di suspance e di curiosità, e con un finale sconvolgente.. non vedo l’ora di avere tra le mani il secondo volume!

Mentre il poetico Mr. Ink di Diario di una Dipendenza fa un paragone molto interessante:

Noi, appesi alle parole di Mara e ai suoi precari equilibri, ci smarriremo nella voce di una narratrice bugiarda, instabile e indimenticabile come la Natalie Portman che, in The Black Swan, sulle punte, volteggiava tra demoni personali e le spaventose proiezioni del suo stesso subconscio.

Le recensioni dei blogger trovano il vostro accordo? Quale parte di questo libro avete amato di più?

 

Un pensiero su “Chi è Mara Dyer, dal romanzo alle vostre recensioni

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>