Mi piace vederti felice, il futuro che cambia il passato

Tutti noi abbiamo avuto un amore che ci ha tradito, ferito. Aura aveva i suoi amici, la scuola, e poi aveva Daniele. Ma, quando lui ha umiliato il loro rapporto, lei ha deciso di partire, cambiare aria e dimenticare.

La casa all’Isola d’Elba della nonna l’avrebbe protetta, guarita, quel viaggio assieme ai suoi migliori amici avrebbe spazzato via i brutti ricordi. Eppure quella casa stessa, chiusa da quando la nonna era mancata, è a sua volta un nodo di immagini legate alla memoria, e Aura lo sa bene. I richiami del passato la solleticano ad ogni angolo, ogni strada le parla di lei bambina, ogni granello di polvere sulle vecchie fotografie le fa pensare all’amata nonna.

Tutti noi abbiamo un confidente, un blog, un luogo sicuro in cui deporre i nostri segreti.

Anche la nonna di Aura ne aveva uno, aveva un diario. E in quelle pagine riversava i suoi pensieri, le sue tristezze, le verità che nessun altro doveva sapere.

Così, tra una spaghettata con Paola, Alessio e Lorenzo e un tuffo in mare, Aura ritrova quelle pagine scritte a mano.

Nessuno può dirle se è giusto o meno leggerle, se è ciò che la nonna avrebbe voluto: lei si affida alla voce del cuore, e quella sensazione sarà l’inizio della sua nuova vita. Ci sarà anche una nuova mano da stringere, per quando si ha più paura.

Tutti noi abbiamo delle certezze. Certezze, segreti, speranze, anche Aura aveva tutto questo. Ma quell’Isola e quel diario saranno la prova del fatto che le cose in cui crediamo, nella vita, a volte valgono tanto quanto quelle che nemmeno immaginiamo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>