Licia Troisi oggi a Milano!

Splendide novità per tutti i fan di Licia Troisi: oggi l’autrice sarà a Milano alla libreria Mondadori in Corso Vittorio Emanuele per due appuntamenti: alle 13.30 ci sarà un’intervista pubblica con Berbenni (giornalista di Panorama), mentre alle 16.30 Licia firmerà le copie dei libri!

E per chi non potesse esserci, eccovi un bel regalo: qui sotto trovate le risposte che Licia ha dato alle vostre domande fatte in occasione del Salone del libro.

Scopriamole insieme!

  • Vincenza : Ciao Licia, da sempre sono una tua grandissima fan e, dopo tutti questi anni, riesci sempre a stupirmi con le tue opere. Da dove nascono questi mondi meravigliosi e questi personaggi epici?

Licia : Lieta di divertirti e appassionarti. L’ispirazione mi viene dalla mia vita in generale. Tutto quello che mi succede in qualche modo è fonte di ispirazione, e può finire nei miei libri. Ad esempio, il canyon che si vede ne Le Due Guerriere è la trasposizione nel Mondo Emerso delle gole di Celano, un canyon italiano meraviglioso, che si trova in Abruzzo, che ho avuto modo di visitare qualche anno fa. Prendo comunque spunto anche dai libri che leggo, le canzoni che ascolto, i fumetti che mi piacciono, i film che vedo; rielaboro più o meno consciamente tutte le esperienze che faccio, e poi ne scrivo.

 

  • Giulia : Cara Licia seguo da sempre i tuoi libri, e ti ringrazio perchè ogni volta riesci a trasmettermi sempre forti emozioni e a farmi immedesimare nei tuoi personaggi. Volevo sapere quando crei una nuova saga costruisci prima la figura della protagonista o prima ne tracci la psiche? Grazie per la risata.

Licia : Grazie a te per la fiducia che accordi alle mie storie. Per venire alla tua domanda, dipende. Nel caso di Nihal, è venuto prima l’aspetto fisico, che se ci pensi è una caratteristica fondante del personaggio al pari della psicologia. Per Dubhe, invece, la prima cosa che mi è venuta in mente è stata la maledizione, e infatti l’aspetto fisico di Dubhe non è particolare o significativo.

 

  • Sara : Cara Licia, aparte il fatto che tu sei la ma scrittrice preferita riesci a farmi immaginare un mondo mentre leggo comunque volevo chiederti sia nelle cronache che nelle guerre del mondo emerso ci sono stati lbri illustrati con delle curiosità sui personaggi , volevo chiederti ci sarà la stessa cosa anche per le leggende del mondo emerso? Grazie mille per la risposta

Licia : Sì, è previsto un illustrato anche delle Leggende, ma al momento non so dirti ancora niente sulla data di uscita. È in progetto, solo questo.

 

  • Giovanni Pisciottano : Ciao Licia, grazie per le belle storie che scrivi, vorrei chiederti quale tra i libri che hai scritto è il tuo preferito, quello a cui ti senti sei più legata? E il personaggio che ti piace di più?

Licia : Grazie a te per averle lette e vissute con passione. Il libro che si preferisce in genere è l’ultimo scritto, perché è quello che ci è più vicino sia nello stile che nelle tematiche trattate; al momento, quindi, quello che mi piace di più è il quinto libro de La Ragazza Drago, che però non è ancora stato pubblicato. Se guardo invece più indietro, in generale mi piace La Setta degli Assassini. In ogni caso considera che per me è difficile rileggere i miei libri dopo la pubblicazione: finisco sempre per trovare qualcosa che riscriverei, o che non mi piace, e alla fine sono insoddisfatta. È una cosa normale, significa che non si è smesso di crescere come autori, ma mi impedisce di avere un giudizio oggettivo su quel che scrivo. Il mio personaggio preferito è Ido: per me è stato una specie di figura paterna, fino a quando ho potuto raccontarlo mi sembrava di essere protetta. Se anche tutto il resto non mi avesse soddisfatta, almeno c’era lui.

Grazie a Licia e a voi per le domande, ci vediamo oggi pomeriggio alla Libreria Mondadori!

 

Source Image : fantasy.blogosfere.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>