Muses, l’Angelo della Musica

Questo è un libro d’amore. Ma non si spaventino i lettori poco delicati, parlare d’amore non significa solo raccontare di cuori rossi e storie affettuose. Parlare d’amore significa raccontare di noi stessi, della strada che abbiamo percorso, di cosa sappiamo del nostro passato e di cosa ci aspettiamo dal futuro. O di cosa crediamo di saperne.

E questo è quello che fa Alice De Angelis, una ventenne come tante, con gli occhi truccati di nero e i tatuaggi accanto ai piercing. Una ventenne come nessuna, con molti segreti da nascondere e tanti altri da scoprire. La vita di Alice è disordinata come i suoi sentimenti: una famiglia sbagliata con una madre che finge di essere perfetta, di plastica, e un padre duro, cattivo, violento.

Un grave incidente, un tempo passato in prigione, la droga e i furti.

E poi gli uomini. Marco, e con lui il brivido dell’illegalità, il sentimento opportunista, le sue bugie e un tramonto di sangue impossibile da dimenticare.

Ray, un incontro fortunato o scritto nel destino? E scritto da chi?

Storie di verità inconfessate che si intrecciano attorno alla vita e ai fianchi di Alice e al suo amore immenso verso la musica. Non più solo un palco su cui cantare e suonare i suoi pezzi con il gruppo di sempre, ma l’incredibile scoperta di essere una delle discendenti delle nove Muse, una delle poche al mondo che, con i suoi poteri, può controllare gli uomini. Così le arti supreme si trasformano da creazione e fantasia a pericolose forze che disegnano il destino, doni in grado di plasmare pensieri e storie, futuri controllabili e discendenze da scoprire.

Ma ogni volta che la verità sembra cadere tra le mani di Alice, le carte in tavola si spostano, ruotano, ogni cambiamento è un’acrobazia di note, e in ogni trappola danza una chiave di volta.

Attraverso lo studio di ciò che era e la scoperta di ciò che potrà essere, sarà la resistenza di Alice a svelare la via di uscita da questo intricato labirinto, dove Minotauro, Teseo e filo d’Arianna sembrano confondersi costantemente, scambiandosi di posto e mescolando le certezze della protagonista.

Starà solo a lei capire chi mente, chi sono gli Eclettici, chi è stata Dolores, chi sarà Ray, in una storia che parte dall’amore per la musica e in poche note ti suona nel cuore.

Un pensiero su “Muses, l’Angelo della Musica

  1. Confesso che non avevo ancora letto qualcosa di quest’autore, ma da oggi non mi lascerò più sfuggire un’uscita.
    Siamo davanti ad una storia che mescola sapientemente urban fantasy, mitologia (stavolta parliamo di Muse) e un pizzico di Romance (non poteva mancare il risvolto romantico ma non domina completamente la scena).
    Stile scorrevole, trama assolutamente coinvolgente (impossibile trovare momenti “morti”) e ricco di colpi di scena che vi terranno col fiato sospeso fino all’ultima pagina.
    Originale anche la scelta di utilizzare le Muse ma cosa più singolare è che l’autore le ha rese più moderne. Ho apprezzato molto il modo in cui ha intrecciato il mito delle Muse con il mondo contemporaneo (conoscevo davvero poco queste antiche divinità). Un romanzo semplicemente unico.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>