Multiversum, il viaggio continua

Multiversum non è solo un libro, è un vero e proprio viaggio in cui molti di voi si sono già avventurati: in quanti e quali altri mondi si starà parlando del Multiverso?!

Di certo se ne parla molto nel mondo di… Internet!

Sulle Scritture Barbariche di HotMag Barbara Baraldi ci racconta che

L’idea di partenza è stata quella che mi ha fatto scattare il desiderio di leggere questo romanzo (insieme alla bellissima e seducente copertina): due ragazzi si parlano telepaticamente dall’infanzia, ma al momento di incontrarsi scoprono di appartenere a due dimensioni parallele.

Sul sito del mensile GQ Leonardo Patrignani risponde all’intervista del giornalista che parla di Multiversum scrivendo che

Ma ogni tanto ci capita di trovarci da un’altra parte, in un universo parallelo. Per esempio quando ci innamoriamo. O quando al contrario desideriamo con tutta l’anima o se preferite il cuore di fuggire. Ovunque. L’importante è ritrovarsi altrove.

E anche i blogger ne parlano: ad esempio su Cuore d’inchiostro l’autrice svela che

Leonardo ci è riuscito: mi ha fatto volare, mi ha fatto sognare, mi ha trasportato in giro per mondi, mi ha fatto tremare temere credere cambiare volere.

Anche sul Diario di una Dipendenza Mr. Ink racconta che

In tanti anni, non mi è veramente mai capitato di essere a tal punto suggestionato dalla trama di un romanzo da passare interi pomeriggi e ore di lezioni a fantasticare ad occhi aperti sul suo sviluppo e sulle caratteristiche dei suoi personaggi!

Ma guardiamo anche qualche video, partendo da quello della presentazione di Multiversum in libreria:

la videorecensione di Marco Locatelli:

la videorecensione di Anitabook:

l’intervista di Romina Minadeo durante la fiera Ludica:

e il video del regista del canale Justicepoetry:

Insomma, se ancora non avete letto e esplorato questo mondo (o questi mondi?!) fatelo subito: domani chissà dove sarete!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>